giovedì 13 ottobre 2011

PIZZA RIPIENA CON FICHI E PROSCIUTTO................. ispirandomi a quella di BONCI






Gli ultimi fichi fanno capolino tra le foglie della pianta. I fichi settembrini sono senza dubbio i miei preferiti: rossi e dolcissimi, e così ho deciso di prendere spunto da una pizza del mitico Bonci che ho visto qualche settimana fa in tv. Certo come stende la pizza lui, con le sue grosse mani che però accarezzano la pasta con una delicatezza che ti domandi: ma come fa??
La cosa che mi ha incuriosito oltre al ripieno, è la tecnica di cottura di questa pizza, fatta in modo da poterla farcire senza tagliarla, infatti si tratta di due pizze sovrapposte, cotte come se fosse una sola. Davvero una bella trovata!! Altra caratteristica di questa pizza è la lunga lievitazione ( circa 24 ore) in frigorifero e la bassa concentrazione di lievito, una sola bustina per 1 kg di farina. In questo modo la pizza risulta molto più digeribile e la pasta una volta lievitata ha una bella alveolatura.


Oltre a questa pizza io ho fatto altri gusti per cui le dosi sono relative all'impasto totale, se volete fare solo questa focaccia  dimezzate i dosaggi ( per una teglia della grandezza del forno casalingo)

Ingredienti per la pasta: 
1 bustina di lievito di birra disidratato (o 1 cubetto di quello fresco)
20 gr di sale
20gr di olio evo
800 gr di acqua circa

Per la farcitura:
200 g di prosciutto crudo
500 g di fichi settembrini


Preparazione:
Se la pizza la dovete preparare per la cena, l'impasto andrà fatto la sera precedente.
Setacciare la farina ed il lievito, ed impastare con l'acqua ed un goccio di olio. Da ultimo aggiungere il sale. Si deve ottenere un impasto abbastanza idratato.
Mettere in un contenitore unto con un po' di olio, coprire con della pellicola e fare lievitare in frigorifero per 24 ore circa. Io l'ho tolto dal frigo circa 5 ore prima di usare la massa per permettere una migliore lievitazione. 
Quando l'impasto è pronto, prenderne una parte, stenderla su una teglia unta di olio, e cospargere un fili d'olio sulla superficie.




Prendere un pezzo di impasto dello stesso peso del precedente, stenderlo su un piano infarinato ed adagiarlo su quello già nella teglia, e versare un goccio d'olio anche su questo. E' più difficile da spiegare che da fare!


Far cuocere a forno caldo a 230° per 10 minuti nella parte bassa ed altri 10 nella parte alta. Ecco il risultato
Sfornare, lasciare raffreddare e farcire con uno strato di fichi spalmati ed uno strato di prosciutto crudo. 


Assolutamente da provare ! 



22 commenti:

  1. davvero assolutamente da provare quanto m'ispira cavolo. e sai che non ho mai mangiato i fichi con il crudo.... e i miei nonni dicono che sono buonissimi. devo provare a fare questa tua ricetta.

    http://paneeolio.blogspot.com

    RispondiElimina
  2. Buonissima. Ma perchè l'impasto deve lievitare 24 ore e per di più in frigorifero? Sono curiosa di saperlo...

    RispondiElimina
  3. è un bel procedimento lungo ma ne viene ina pizza dalla consistenza unica al mondo; bella idea di farcirla con crudo e fichi. un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Mamma mia! Si vede che è buonissima!
    Buona serata!

    RispondiElimina
  5. e non ha niente da invidiare a quella di Bonci!!bravissima!!! :))

    RispondiElimina
  6. Che buona ha un aspetto magnifico ed ho fame!!

    RispondiElimina
  7. Hai proprio ragione, è assolutamente da provare! Bravissima

    RispondiElimina
  8. Che delizia...molto invitante! Brava! Ciao

    RispondiElimina
  9. Caspita....è il secondo blog che propone questa meraviglia, ora mi avete fatto venire l'acquolina!!!!

    RispondiElimina
  10. Laura: grazie per la visita, anche mia suocera la vedevo spesso mangiare la pizza con i fichi e io la snobbavo, però mi sono dovuta ricredere.
    Meris: deve lievitare 24 ore perchè le lunghe lievitazioni rendono l'impasto più digeribile, la si mette in frigorifero perchè con il freddo la lievitazione è più lenta, se la lasci a temperatura ambiente per 24 ore, lievita a dismisura. Considera che in generale, la durata della lievitazione è inversamente proporzionale alla quantità di lievito che si usa, cioè più lievito usi e meno tempo ci vuole affinchè lieviti. Io ultimamente cerco di usare poco lievito per cui la lievitazione è più lunga.
    Stefania: in effetti la pasta ha una bella struttura e si stende anche meglio.
    Grazie a tutte e buona notte.

    RispondiElimina
  11. infatti la proverò sicuramente..grazie!!

    RispondiElimina
  12. Ciao Alessandra! Penso proprio che ne vale la pensa seguire tutto il procedimento..quando si ha poi tra le mani una pizza golosa così! Complimenti, ottimo risultato! ciaoo

    RispondiElimina
  13. io adoro bonci!!!! la tua pizza non è assolutamente da meno!! che delizia, ne prenderei una fettina anche ora.. xD

    RispondiElimina
  14. Bravissima...anche noi abbiamo imoparato ad usare questa tecnica!!!
    che visuale...

    RispondiElimina
  15. Seguirò il tuo consiglio....sì, assolutamente da provare!!! :))

    RispondiElimina
  16. Ottima pizza. Il connubio fichi e prosciutto io l'adoro come il prosciutto e melone. Brava

    RispondiElimina
  17. Prosciutto crudo e fichi, un accostamento fantastico. Ma perché durano così poco i fichi :((
    buon fine settimana

    RispondiElimina
  18. mamma mia che buonaaa!!!!troppo invitante!!!

    RispondiElimina
  19. Bravissima!
    Mi hai fatto venire una fame!!!
    Anche io sono stata sempre affascinata da Bonci, e avevo già visto questo metodo, lo fa spesso. Alcune volte tra le due metà ci mette le erbe crude tipo spinaci, rapi. Una volta cotti riapre e ci mette l'affettato!
    Ho sempre voluto provare...ora mi tenti!!!
    Comunque anche la tua versione deve essere buonissima, fichi e prosciutto..la morte sua!
    ciao un bacio!

    RispondiElimina
  20. Dunque, questo è un attentato alla mia dieta iniziata lunedì!!! strabuona!!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...