mercoledì 7 marzo 2012

DOLCE D'AMALFI...............la mia versione all'arancia



E' da quando ho tra le mani il libro " Dolci del sole" di Salvatore De Riso, che voglio provare a fare questo dolce, ma vuoi per una cosa, vuoi per l'altra me ne sono sempre dimenticata. Ieri, in casa non avevo neanche un dolcetto e così mi sono decisa. Leggo la lista degli ingredienti, e subito ecco il primo ostacolo; ma dove vado a trovare i limoni di Amalfi??? Tra l'altro quelli che quest'estate mi ero riportata da Sorrento erano finiti, e la mia pianta di limoni era stata bruciata dalla neve. E poi la buccia di limone candita......ecco neanche stavolta potevo fare il dolce. Poi un flash : non ho limoni degni , ma una bella pianta di arance si, con annesse le scorzette candite fatte un paio di mesi fa !! Ed ecco qui la mia versione del dolce d'Amalfi: buonissimo e profumatissimo.

INGREDIENTI:
160 gr di zucchero a velo ( io 140)
130 gr di burro morbido
100 gr di uova intere
100 gr di latte fresco intero
100 gr di mandorle dolci pelate
80 gr di farina 00 ( io quella per dolci e sfoglie dei Molini Rosignoli)
50 gr di fecola di patate
2 limoni Costa d'Amalfi ( io ho usato un arancia del mio giardino)
1 baccello di vaniglia
60 gr di scorza di limone candita ( io scorza di arancia candita)
5 gr di lievito per dolci
2 gr di sale


Lavorare a crema il burro morbido con lo zucchero, aggiungere poi la buccia di arancia grattugiata, il sale, la vaniglia e le scorzette di arance precedentemente tritate. Poi incorporare le uova una alla volta.
Setacciare insieme la farina, la fecola , il lievito e le mandorle tritate fini.
Unire le polveri al composto alternando con un po' di latte fino al termine degli ingredienti.
Versare il composto in uno stampo a cupola del diametro di 18 cm precedentemente imburrato e spolverato di farina di mais, e cuocere in forno caldo a 160° per circa un ora.
Sformare la torta tiepida su una gratella, fare freddare poi spolverare di zucchero a velo.






16 commenti:

  1. Woooow che dolcino carino e golosissimo!Questa cupoletta è proprio invitante, brava :) Ciao ciao ^^

    RispondiElimina
  2. mi piace! mi salvo la ricetta!

    RispondiElimina
  3. un cupoletta ricca di profumo, sto cercando quel libro anche io. un abbraccio

    RispondiElimina
  4. soffice profumata e coccolosa! adesso mi hai messo in testa un altro libro di ricette ... :)) ciao mony

    RispondiElimina
  5. questa tua versione è davvero deliziosa...sofficissima e squisita!
    brava e abbracci

    RispondiElimina
  6. Ma che delizia! questa nuova versione mi paice davvero moltissimo! complimenti!

    RispondiElimina
  7. ti comunico che mi sono trasferita su giallozafferano, questo è link esatto del mio nuovo blog :

    blog.giallozafferano.it/lapasticciona .

    Ti aspetto sul nuovo blog con tante novità, ciao

    RispondiElimina
  8. che buona, mi segno la ricetta!

    RispondiElimina
  9. Chissà che buono!!!! Ha un aspetto molto soffice, per il profumo? Lo sento da qui....

    RispondiElimina
  10. Complimenti per questa ricetta golosissima!
    Ti ho inserita nell'elenco dei partecipanti...in bocca al lupo! :D

    RispondiElimina
  11. Ma che bella questa cupola,brava!Troppo buona!Ciao

    RispondiElimina
  12. Ma che meraviglia questa torta!! Adoro i libri di cucina, devo prenderlo il libro di Salvatore De Riso. Complimenti per il tuo bel blog, è davvero una delizia da mille e una notte!!!

    RispondiElimina
  13. Mi sa proprio che ho un libro di cucina in più da acquistare ^^
    Complimenti cara, questa torta è una vera bontà e mi sono segnata anche io la ricetta, la proverò!!
    baciuzzi

    RispondiElimina
  14. Questa torta mi sembra di una delicatezza unica. Mi pare di sentirne il profumo attraverso lo schermo. Devo provarla assolutamente, adoro i dolci al limone. Ed è proprio bella con quella forma a cupola ^_^ Hai per caso usato lo stesso stampo del parrozzo?
    Un bacio, buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti è molto delicata e profumatissima. Si fede,ho usato lo stampo del parrozzo. Ciao

      Elimina
  15. Conosco questo dolce, ma non avevo mai pensato ad una versione all'arancia. Complimenti, è venuto benissimo.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...